La metodologia dei 12 step        
Come eseguire con successo strategie vincenti
                                                                                                                 Project Management
Introduzione


Perche' solo poche organizzazioni sanno gestire progetti?
O meglio....
P
erche' solo pochi progetti rispettano
tempi, costi e scopo previsti?

Qualche anno fa una famosa societa’ di ricerca di project management, la  Standish Group, negli Usa,  specializzata nel settore dell’Information Technology, ha riportato i risultati di una ricerca durata dieci anni , che ha esaminato migliaia di progetti, riportando un risultato allarmante dove solo il 29 per cento dei progetti esaminati erano considerati di successo, mettendo in evidenza che il 71 per cento dei progetti era fuori costo e budget rispetto a quanto preventivato con uno aumento in media del 56 per cento in termini di costo e dell’84 per cento per i tempi.

Questa ricerca pur fatta in un settore in pieno “boom” e’ diventata uno dei punti di riferimento per illustrare il mancato successo della gestione dei progetti.

Da questi risultati non si scostano altri settori dove la situazione comunque non appare molto differente.

La recente costruzione del nuovo stadio londinese di Wembley e’ stato stimato con un costo al sopra di quello preventivato per oltre 50 milioni di sterline; la nostra linea di alta velocita’ tra Milano e Torino doveva essere completata in occasione delle olimpiadi di  Torino 2006 ed ad oggi risulta ancora incompleta per la tratta finale; quella tra Londra e Glaslow  passata dal costo iniziale di 2.1 miliardi di sterline a piu’ di 10 miliardi; l’ampliamento della nostra autostrada del sud da anni in fase di esecuzione non ha un tempo ne’ un costo; la costruzione del simbolo australiano della Sydney Opera House il cui costo per seduta e’ risultato il doppio di opere simili; il famoso canale della manica, bellissima opera, ha avuto uno scostamento di spesa rispetto a quella stimata  di 3 miliardi di dollari con un ritardo di 19 mesi; infine la disastrosa costruzione dell’aereoporto di Denver in Colorado che per motivi tecnici legati al sistema di consegna dei bagagli,  l’opera fu  consegnata con sedici mesi di ritardo ed un costo oltre budget di oltre 2 miliardi di dollari, mandando il comune quasi in fallimento.

Questi sono solo alcuni esempi di grandi opere e cosa succede per i piccoli progetti? I risultati peggiorano di gran lunga.  

Nell’agosto di qualche anno fa, insieme ad altre migliaia di persone che giornalmente visitano lo storico palazzo di una famosa citta’ di arte italiana, ho potuto constatare da un cartello ben in vista, che la fine dei semplici lavori di ristrutturazione delle luci per il tetto era slittata di  8 mesi. A oggi nella citta’ in cui vivo il ristorante giapponese di una famosa catena  molto famoso la cui apertura era prevista per fine anno risulta ancora “under costruction” per l’incapacita’ di pianificare passando da una idea, sicuramente brillante, direttamente alla esecuzione  sul campo di giornata in giornata con perdite pesanti in temini economici.

C’e’ qualcosa di differente in questi esempi? Direi di no, sia il piccolo che il grande commette gli stessi errori e la preoccupazione di questi ed altri casi ( in alcuni casi veri e propri fallimenti) hanno portato ad un sempre piu’ crescente interesse per la materia del project management, attraverso l’utilizzo di standards internazionali e metodologie con le quali organizzazioni industriali, commerciali e governative riescono a definire meglio  cosa vogliono fare, come prevedere i dettagli, velocizzando ed ottimizzando la fase critica di esecuzione di un qualsiasi progetto.

Associazioni nazionali ed internazionali di project management hanno visto negli ultimi anni un incremento esponenziale di nuovi iscritti, si e’ passsati da 8 corsi post laurea  in project management a livello mondiale del 1994 a 300 nel 2005  e quasi al doppio ad oggi con la pubblicazione di un migliaio di libri  e recentemente Microsoft ha dichiarato di avere 5 milioni di utilizzatori per il programma microsoft project.

Tutto questo ancora non rispecchia un’ altrettanta crescita a livello di successo.

Assicurare che un  progetto sia vincente, riuscendo a consegnare l’output finale secondo i tempi e costi prefissati ed incontrando piena soddisfazione del cliente rimane ancora una vera e propria sfida e non esiste una formula magica. La causa di questo e’ da ricercare sia per i grandi che per i piccoli progetti in diversi fattori dove la leadership di chi gestisce , la chiarezza dei contenuti, i livelli  di comunicazione e l’analisi dei rischi sono tra i maggiori componenti che determinano il successo o fallimento di un progetto. La gestione di un progetto non e’ soltanto un fatto  tecnico (approccio totalmente obsoleto) o di appartenenza a persone tecniche quali  ingegneri o persone specializzate  ma e’ la combinazione di un processo metodologico e  di managerialita’, attraverso la leadership per poter tracciare percorsi ed obiettivi visibili con la capacita’ di  attrarre e convogliare strumenti e persone in quella direzione.

Web Hosting Companies